Bentornata Primavera: un altro blitz (solidale) in reparto!

Bentornata Primavera: un altro blitz (solidale) in reparto!

Ormai i “Blitz in reparto” sono diventati un appuntamento fisso per noi di Puzzle, gli animatori di Junior Camp e gli amici di Associazione Fantasy, che ci stupiscono sempre con costumi meravigliosi!

L’esordio è stato qualche mese fa, quando i supereroi hanno letteralmente invaso la Chirurgia Pediatrica di Padova: pensate che Spiderman, non potendo essere presente per una missione segreta improvvisa, ha fatto recapitare tramite noi una lettera di scuse al suo piccolo fan che lo stava attendendo con trepidazione. Sono o non sono supereroi!! 😉

Il secondo blitz che ci racconta Francesca Rampin di Junior Camp, invece, è tutto dedicato alla primavera, che come lei stessa ci racconta è la stagione dell’amore, dei colori e della fantasia!

E allora, mettetevi comodi e buona lettura!

————-

Dopo il successo dell’ultimo blitz in Chirurgia Pediatrica a Padova, in occasione del Carnevale, Associazione Puzzle e Junior Camp potevano non organizzare un’altra missione?

Per questa volta niente eroi, Primavera è la stagione dell’amore, dei colori e della fantasia!

Perciò, cambio dei costumi, animatori nuovi e altri bambini da conoscere e far sorridere, ma ad accompagnarci c’è sempre Associazione Fantasy!

Questa volta devo ammettere che sarà molto più difficile raccontarvi nel dettaglio quello che è successo e ciò che ho visto. Ad impedirmi di vedere bene c’era un costume dalle dimensioni decisamente significative. Un indizio? Giallo, a forma di fagiolo, con una maschera da sub, “Banana”!

Ebbene sì, il blitz di primavera ha portato in chirurgia pediatrica Bob e Stuart: i due Minions di stoffa, che si muovevano a tentoni, che soffrivano non poco il caldo, ma che hanno senza dubbio conquistato il cuore dei pazienti, in particolare uno: Edoardo.

Edoardo, 4 anni, segni particolare: fan sfegatato degli scagnozzi di Cattivissimo Me!

La sua stanza, il suo letto, e il suo pigiamino, tutto e dico tutto decorato di Minions.

Così, appena scopre che in chirurgia, proprio dove si trova lui, sono arrivati Bob e Stuart non li lascia più.

Se i due vanno nella stanza di qualsiasi altro bambino, Edo li segue.

Li abbraccia, li prende per mano, chiacchera con loro, mentre la mamma non si lascia scappare un set fotografico.

Incredibile, nessuno aveva detto ad Edo che in chirurgia era previsto l’arrivo dei protagonisti del suo cartone animato preferito.

E questo non vale solo per Edoardo, stavolta sono arrivati altri ospiti speciali: l’intero cast della favola di Alice.

Non manca davvero nessuno: ci sono Carta e Stregatto che hanno portato con loro tatuaggi temporanei delle più svariate fantasie, Bianconiglio e il Cappellaio Matto che strappano un sorriso anche ai più scettici e Alice che è la principessa con cui tutti vogliono scattarsi almeno una foto.Ma non solo, direttamente dalle zone più ghiacciate sono arrivati anche due simpatici Pinguini.

Tutta questa grande squadra si dirige nelle stanze dell’ospedale.

Alice in prima fila, entrando in una stanza si accorge di non essere l’unica principessa presente in pediatria, poiché in un letto, in braccio alla mamma, c’è Penelope.

Ha 5 mesi, gli occhi di ghiaccio, il nome della regina di Itaca e sorride come se riconoscesse tutti i magici personaggi di oggi! La mamma di Penelope, felice ed emozionata ringrazia la squadra per quei minuti di spensieratezza.

Anche questa volta, è bastata un’ora e le favole hanno colorato il pomeriggio della Chirurgia Pediatrica di Padova.

Anche questa volta, un’ora si è trasformata in un’emozione.

Anche questa volta GRAZIE e BENTORNATA PRIMAVERA!

 

s