Cronaca di una giornata di forti emozioni

Cronaca di una giornata di forti emozioni

16dicembreIeri è stata una giornata incredibile! Era da tanto che volevo trovare del tempo da dedicare “attivamente” a Puzzle. Sì, voi come al solito, mi direte che sono l’anima vera di Puzzle, che faccio e mi invento mille cose…che sono la presidente…e mi riempite di complimenti, ecc. Beh, ieri…per la prima volta…mi sono sentita veramente, ma veramente, ATTIVA!

Andare nel reparto di Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale di Padova, il vero quartier generale della nostra Associazione, e dedicare un pochino del mio tempo a questi meravigliosi bambini ricoverati e ai loro genitori mi ha riempito il cuore. Il fatto che insieme a me ci fossero alcune mie amiche mi ha reso orgogliosa di loro e della loro amicizia. Una di loro, Martina, mi ha ringraziato con queste parole: “Ho accettato con piacere l’invito dell’Associazione Puzzle a passare un pomeriggio con i bambini della chirurgia pediatrica. Personalmente ho sempre pensato che fosse molto difficile lavorare con i bambini che stanno male perché vedere la sofferenza nei loro occhi ti fa sentire impotente. L’impotenza del grande di fronte al piccolo che avrebbe bisogno del tuo aiuto e della tua protezione. Invece gli sguardi dei bambini che sono riusciti a portare a termine un lavoretto oppure che hanno semplicemente ricevuto un piccolo regalo mi hanno insegnato che spesso siamo noi grandi ad essere “piccoli”.”

Questi bimbi costretti in ospedale a pochi giorni da Natale mi hanno provocato mille emozioni contrastanti, rabbia, dolore, sofferenza ma anche stupore! Samuel, Lorenzo, Caterina, Manuel, Michela, Leonardo, Nicola, Andrea e tutti gli altri, di cui non ricordo neppure più il nome da quanto ero frastornata, mi hanno dato tantissimo: gioia, speranza e forza! Questi piccoli angeli sono più forti di noi, più felici di noi…nonostante tutto!

I genitori mi hanno ringraziata tanto ma sono io che ringrazio ad uno ad uno tutti loro, bimbi sofferenti e genitori stravolti…e mi impegno ad organizzare una volta al mese un laboratorio creativo insieme agli educatori di Gioco e Benessere in questo reparto, per donar loro qualche ora diversa seppur al’interno dell’ospedale. Magari di venerdì pomeriggio dalle 15,00 alle 18,00 in modo tale che anche altre mie amiche possano fare questa meravigliosa esperienza!

Caterina

s