Davide, un ciclone di solidarietà!

Davide, un ciclone di solidarietà!

Abbiamo ormai imparato tutti a conoscerlo: Davide Stanga Stanghellini è il più piccolo, convinto e vulcanico sostenitore e autore di Libriccini di Associazione Puzzle! Ma il suo vero primato non è questo.
Davide da quando è nato combatte la sua grande battaglia contro una malattia che non gli ha mai tolto la gioia di vivere e il desiderio di realizzare i suoi sogni. Uno di questi l’ha realizzato insieme a noi: il Libriccino “Storia di Davide” raccoglie propria la sua storia. Semplice e genuina come lui, questa breve ma intensa storia di vita emoziona ad ogni pagina, ad ogni riga. E per festeggiare la pubblicazione del Libriccino, Davide e la sua famiglia hanno mobilitato l’intero paese in cui abitano per organizzare una grande festa. Così il 1° maggio 2017 Vestenanova, questo il nome del paese in cui Davide vive, si è trasformato in una grande fiera del divertimento e della solidarietà, la “Festa del Bambino”.
Abbiamo chiesto a Davide di raccontarci come ha vissuto quel giorno ed ecco le magnifiche emozioni che ci ha restituito in queste righe che condividiamo con voi. Buona lettura

PS: le foto della Festa del Bambino le trovate tutte qui!
PS: Il quotidiano L’Arena ha dedicato 3 articoli a Davide e alla sua Festa: mettetevi comodi e buona lettura!

——————————-

Festa 1° maggio

Lunedì 1° maggio alla Festa del Bambino io ero agitato. Quando hanno fatto la Messa al Mulino del Gaj, Don Luca ha benedetto il pane, mentre noi bambini portavamo dei foglietti con una preghiera a tutti i presenti. Quando due bambini stavano distribuendo il pane, è arrivato il prof. Gamba con la moglie e il suo cagnolino. Che bello vederlo nel mio paese! Avrei fatto suonare le campane a festa. Poi è arrivato il prof. Mariotto con la figlia Alice; tutti lo conoscevano perché é da tanti anni che fa il medico qui. Finita la Messa, hanno fatto vedere il Mulino attivo che macinava il grano.

Siamo andati tutti sul campo sportivo. Io e la mia amica Loretta siamo andati sui gonfiabili. Però prima avevo paura. Infatti, siamo andati prima sul più piccolo e poi sul gonfiabile medio. Volevo andare altissimo però non ci sono andato. Poi tutti a mangiare gli gnocchi e le patatine fritte. Gnam!

Caterina ha parlato al microfono spiegando dell’Associazione Puzzle, cosa fa e chi aiuta. Io ero agitato e con il mio discorso che mi ero scritto per paura di sbagliare, sono andato vicino a Caterina e ho letto tutto e ci hanno fatto delle foto. Ero agitato ma felice di stare vicino a Caterina. E poi è arrivato il prof. Gamba per spiegare delle malformazioni dei bambini. E’ grande, bravo, buono e intelligente. Aiuta anche i bambini della Guinea Bissau.

Io e alcuni miei compagni abbiamo cominciato a vendere i lavoretti. Il ricavato lo abbiamo dato a Caterina per aiutare l’Associazione Puzzle.

Fuori ha cominciato a piovere. Uffiiii, non si poteva giocare, ma il Mago ci ha tenuto compagnia.


Quante firme ho fatto sul Libriccino, la mia mano mi faceva male.

E’ arrivato un profumo…era il pane caldo, appena cotto, con la Nutella, ma  amo non piace. E’ meglio il salame. Che buono “pan e salado”.
Tutti volevano parlare con me. Mamma e papà parlavano con i dottori e tante infermiere che sono venute alla festa e tanti amici. Marco e Silvia chiacchieravano con altre persone. Vittorio era di corsa a dare una mano in cucina e Sabrina era appena tornata dal ricovero degli anziani dove fa l’infermiera.

E’ stata una bella festa. Io alla sera ero molto stanco, ma è stato bello vedere quello che hanno fatto e tutti mi volevano bene.

Speriamo di poter fare un’altra bella festa per aiutare chi ha bisogno.

Ah, dimenticavo…W MILAN!

Davide Stanga Stanghellini

s