Il mio primo Natale da elfo!

Il mio primo Natale da elfo!

Si dice che ci sia sempre una prima volta…ed è stato così anche per Giacomo, che questo Natale ha vissuto la sua prima esperienza con Puzzle come elfo di Babbo Natale. Un battesimo davvero speciale per lui e per la nostra Associazione, che ha lasciato un segno indelebile nel suo e nei cuori dei piccoli pazienti della Chirurgia Pediatrica.

Ma sentite dalla sua voce cosa questa immersione nel mondo della solidarietà gli ha restituito in gioia, commozione e felicità per tornare a casa più leggero, più felice, più vivo. Perchè come ci racconta “dai bambini abbiamo ancora molto da imparare”.
Grazie Giacomo!

 

——-

Gioia, felicità, commozione sono solo alcune delle emozioni che esprimono cosa è stato per me il Blitz. Sono sempre più convinto che dai bambini abbiamo ancora molto da imparare: la gioia di vivere, il coraggio di affrontare ogni difficoltà con un sorriso stampato in faccia. Indubbiamente il Blitz mi ha cambiato: mi si è riempito il cuore per la gioia che ho visto negli occhi dei bambini e ancora sento la risata di alcuni di questi.

Credo veramente che il Natale abbia qualcosa di magico, tanto che per quelle 2 ore abbiamo dimenticato il dolore, la sofferenza e ci siamo lasciati trasportare dalla gioia di stare assieme, di divertirci e fare divertire; tutto questo l’ha resa un’esperienza che penso rimarrà per sempre nel cuore di ciascuno di noi.

C’è da sottolineare che nulla sarebbe stato possibile senza persone come quelle con le quali mi sono trovato a ballare, scherzare o addirittura twerkare.

Un grazie di cuore a Puzzle che ci ha dato l’opportunità di tornare a casa più leggeri, più felici, più vivi.

Giacomo Barbon

s