“Insieme per Puzzle”: musica, sport e solidarietà

“Insieme per Puzzle”: musica, sport e solidarietà

Chi ha conosciuto Francesca, sa che è un vulcano travolgente di idee, entusiasmo e caparbietà, ma soprattutto ha un grande cuore. E, come lei stessa ci racconta, se è il cuore che ti detta le idee, nulla è impossibile! Ed è stato così, sia per il concerto dello scorso marzo, sia per le due giornate “Insieme per Puzzle” che si sono svolte ad ottobre.
Grazie a lei abbiamo potuto far conoscere la nostra Associazione al Comune di Granze, che ci ha accolto con grande affetto e ospitalità.
Francesca ci ha già anticipato che sta già lavorando ad un nuovo progetto solidale per Puzzle per primavera, tutto all’insegna del ballo…ma non vogliamo anticiparvi troppo…Tuffiamoci nei ricordi di “Insieme per Puzzle” con il racconto che Francesca ci ha inviato!
—–

Dopo lo scorso week end, molto intenso, posso dire che il carico di emozioni mi ha fatto crescere ulteriormente nel profondo. Per elencare tutto quello che ho percepito nel mio cuore dovrei scrivere pagine e pagine… e per questo provo a riassumere.


L’adrenalina è stata tantissima
, specie nelle ore di attesa del sabato per la preparazione dei luoghi.

Il momento più di riflessione è stato quando, verso le ore 19.00, da sola in sala polivalente nell’attesa della scuola Gualtieri, mi sono guardata attorno e ho capito che ormai c’eravamo. Tutto era predisposto.

Dell’intervento di Benedetta sono stata molto contenta, sai che ci tenevo molto. Ha espresso ciò che in prima persona ho provato: della psicologa abbiamo bisogno noi grandi perchè i bambini hanno uno spirito di affrontare le cose che noi adulti non abbiamo.

Ho parlato con Diletta sulle sue emozioni del week end, l’emozione più grande è stata quando Roberto ha suonato con Elena e durante il concerto non smetteva di guardare il fascino dei violini, nonostante abbia intrapreso anche il pianoforte. E la domenica esibirsi con il suo gruppo è stato ancora più emozionante perché si sentiva un po’ la “padrona di casa”.

Domenica, certo, ero un po’ cotta verso la fine, ma prima di addormentarmi alla sera ho riflettuto su ogni istante di quelle due giornate e serate. Rendermi conto di essere riuscita ad organizzare un evento così non è stata pura soddisfazione, ma apprendere con certezza che se il cuore ti detta delle idee, la testa le elabora e con i giusti mezzi a disposizione (quest’ultimi si devono cercare) , bè , con queste condizioni nulla è impossibile.

Far conoscere Puzzle per me ormai è diventata una delle mie priorità, e qua riprendo quanto detto qualche mese fa: far conoscere Puzzle a macchia d’olio.

Ovviamente ci saranno sempre persone che diffidano, vedi per le associazioni fantasma o per semplice natura loro o perchè ce l’hanno semplicemente con il mondo… io non appartengo a questa categoria perchè l’ho testato di persona.. e perchè se anche dai 1€ ad un’Associazione (a prescindere dall’essere fantasma o meno) è sicuramente meglio che perderlo dalla tasca o dal portafoglio quando apri la cerniera dove ci sono le monetine, perchè donando anche una cifra piccolissima il cuore e l’anima stanno bene.

Le Associazioni (ed in questo caso Puzzle) non vuole i soldi “come le associazioni che vogliono sempre soldi”.. Puzzle vuole un tassello dietro l’altro per comporre la tela. E questa tela è il sorriso dei bambini che spesso passano settimane in reparto.

Come già detto più volte, senza l’appoggio del sindaco di Granze, Damiano Fusaro, non sarei riuscita ad organizzare tutto questo; lui mi ha dato carta bianca su tutto e per questo il mio grazie è grandissimo.
Ecco … queste le mie piccole riflessioni.. unire sport e musica per aiutare i bambini è un connubio che sembra fatto apposta per la riuscita. E noi ci siamo riusciti, alla faccia di chi diffidava !!!!!

Ora nel cuore altre idee stanno nascendo e sicuramente avvicinandosi al clima natalizio la testa inizierà a lavorare. E saremo pronti per un altro evento.

Grazie a tutta la famiglia di Puzzle che mi ha fatto crescere come donna e come madre e ringrazio di cuore (so che sono tanti ma senza il loro aiuto non sarebbe partito l’evento!):
Sindaco comune di Granze Damiano Fusaro e l’amministrazione comunale
Scuola musicale A. Gualtieri
Roberto ed Elena
Polisportiva Sant’Elena-Granze
Squadra calcio a 5 dei Carabinieri di Este
Squadra calcio a 5 Puzzle
Ginnastica Iris Arre
Luca Fun Party Griguolo
Farmacia Girardi dr. Paolo
Il Paradiso dei Fiori
Cartoidee di Giorgio Manfrinato
Macelleria Salumeria Rizzo
Parrucchiera Unisex Dea Donna
Estetica Mino’a di Pajola Francesca
Lavasecco Moderna
Primizie & Delizie
Sport Bet e Show Down
Aesthetics di Bertazzo Alice
Snack bar Banzibar
Pizza House
Stile Italiano Unisex Medea Marco
Snach bar Letizia
Trattoria Pizzeria ai Gati Mori
La Bottega degli Acconciatori
Cantina Colli Euganei
E’ l’Ora della Pizza Due
Panificio Polato Snc di Polato Rino & C.
Pro Loco di Granze
Parrocchia Santa Cristina
Elisa
Damiano
Diletta
Caterina
Roberto
Francesca Tumiatti
#daichendemo
s