Le mascherine Puzzle colorano i reparti!

Le mascherine Puzzle colorano i reparti!

Maledetto Covid-19!
Hai travolto e stravolto tutto.
Sei arrivato in ogni dove.
Hai paralizzato.
Hai ammalato.
Hai ucciso.
Ma hai anche reso le persone buone ancora più buone.
Le persone capaci ancora più capaci.

Noi di Puzzle, pur osservando tutti i divieti abbiamo raggiunto il nostro reparto con videochiamate, telefonate e messaggi…abbiamo organizzato i blitz off limits per i nostri piccoli amici, abbiamo mantenuto il contatto…e abbiamo accolto le richieste del personale sanitario che ogni giorno si trova a dover convivere con le mascherine sempre addosso…senza poter più donare sorrisi se non attraverso i loro occhi!

Ma come poter fare qualcosa di concreto?
Abbiamo chiesto se qualcuno dei nostri sostenitori avesse in casa del buon cotone colorato e se sapesse e volesse cucire delle mascherine “simpatiche” per infermieri, medici, anestesisti…

Luisa ed Adriana hanno accettato e con gli scampoli di tessuto che avevano hanno confezionato delle mascherine in cotone per contenere quelle chirurgiche!

E di nuovo il nostro reparto si è colorato…
…eh si, chi aveva un cuore pulsante nel suo petto ora ha raddoppiato il volume di questo muscolo vitale!
Grazie Luisa!
Grazie Adriana!

E proprio loro ci raccontano questa avventura tra scampoli, fili colorati e macchine da cucire!

L’altro giorno mia figlia mi ha chiesto se potevo fare delle mascherine per Associazione Puzzle, le avrebbero donate al reparto di Chirurgia pediatrica di Padova.

Dovevano essere fatte con un tessuto “divertente”.

Sono corsa dove tengo tutti gli scampoli e subito mi é venuto in mano un pezzo di stoffa colorato, era rosa, c’erano delle giraffe, dei numeri e ho pensato ai bambini, magari avrebbero sorriso chiedendo cosa fossero quei disegni, vedendoli sui visi degl’infermieri e dei medici.

Una volta finite e consegnate, mia figlia mi manda una foto che ritraeva delle persone vestite con i camici e le mascherine fatte da me… mi sono commossa tantissimo.

Grazie per quello che state facendo e grazie per aver permesso ad una nonna di poter mettere un piccolo tassello, come dice mia figlia, nel grande lavoro che state facendo voi della Puzzle.
Grazie
Adriana

 

Sono una nonna e mi fa piacere fare qualcosa di speciale soprattutto per fare felici i bambini!

Adesso che non ho l’opportunità di stare con i miei nipoti poi, sento ancora più il bisogno di farli sorridere!

Grazie per avermelo permesso, l’ho fatto e continuerò a farlo molto volentieri.

In questo modo avete aiutato anche me a passare questo lungo tempo!

Grazie per quello che state facendo!
Luisa

s