Musica e solidarietà con il concerto “Il Puzzle della Vita”

Musica e solidarietà con il concerto “Il Puzzle della Vita”

Non finiscono mai di sorprenderci gli amici di Associazione Puzzle: sono speciali, unici e numerosissimi!

Si fanno in quattro per Puzzle, chi per confezionare le bomboniere, chi per darci una mano appena serve, chi per organizzare eventi per raccogliere fondi per sostenere i nostri progetti.

Una di queste speciali amiche di Puzzle è Francesca, mamma della piccola Diletta, ricoverata in Chirurgia Pediatrica per “pasticci fisici per fortuna risolti”, come ama lei raccontarli con grande delicatezza e forza d’animo. E in questo periodo di degenza ha avuto modo di conoscere la nostra Associazione, i nostri progetti, i nostri sogni da realizzare per i piccoli pazienti.

E da questo incontro è nata l’idea di Francesca di sostenere e far conoscere la nostra Associazione con un concerto di solidarietà, dove ancora una volta i veri protagonisti sono i bambini, previsto per sabato 10 marzo, alle ore 21 nella chiesa di Sant’Elena a Padova.

Parteciperanno il coro di Sant’Elena “AMA RIDI CANTA” e di il coro di Granze “NATI LIBERI” per regalarci canti e melodie, tutti suonati e cantati dal vivo.

Vogliamo lasciare alle parole e alla voce di Francesca l’emozione di raccontare perchè è nata questa iniziativa e quali magie sonore ci riserverà la serata.

Grazie Francesca e grazie a tutti gli amici piccoli e grandi che ci allieteranno con musiche e canti.

E…ovviamente, vi aspettiamo tutti!!!

———————–

Il titolo del concerto è “IL PUZZLE DELLA VITA” che è stato scelto sia per un collegamento con il nome dell’Associazione sia con il filo conduttore della serata, ossia i BAMBINI con i loro piccoli tasselli che, componendo un puzzle, formano la nostra vita.

L’iniziativa nasce dal ricovero di mia figlia Diletta tra settembre ed ottobre dello scorso anno, seguita dalla Dott.sa Cananzi Mara. Grazie a Diletta ed i suoi pasticci fisici per fortuna risolti, ho conosciuto la vostra realtà, realtà che a raccontarla non si riuscirà mai veramente a descriverla fino in fondo al suo senso, perché per questo bisogna viverla… ma noi ci proviamo il 10 marzo ore 21 nella chiesa di Sant’Elena PD, perchè di viverla non lo auguriamo a nessuno.

Abbiamo scelto di sostenervi perché esser parte anche solo acquistando una bottiglia di tempere per donare un sorriso durante le attività ad un bambino… bè .. questo è cosa già molto grande.

Parteciperanno i cori di Sant’Elena AMA RIDI CANTA e di Granze NATI LIBERI … perché i BAMBINI che sono NATI sono segno di LIBERTA’ in ogni loro gesto come AMARE RIDERE E CANTARE.

I cori sono nati alcuni anni fa: il coro giovani di Sant’Elena è più di 20 anni che esiste ed il nome Ama Ridi Canta è stato attribuito circa 12 anni fa; quello di Granze nasce 6 anni fa. Entrambi animano le liturgie ed i vari sacramenti, lodando Dio con il canto.

I cori sono composti da persone di ogni età… parteciperanno i BAMBINI di entrambe le parrocchie che fanno il percorso del catechismo .. farà la sua parte Roberto mio grandissimo amico autistico di 35 anni che eseguirà dei brani anche duettando con Elena l’insegnante di violino di Diletta mia figlia.

Anche Diletta eseguirà con la sua insegnante un paio di brani, Diletta col violino e la sua insegnante probabilmente col piano. La canzone finale sarà “A Modo Tuo” di Elisa interpretata dai bimbi ed i grandi e nel mezzo tra i bimbi ci saranno a presenziare i BAMBINI speciali i cui genitori fanno parte di AGE, associazione per i BAMBINI down delle nostre realtà paesane.

Ho voluto coinvolgere queste persone per dare un segnale forte a tutti i genitori perchè la forza che bisogna trovare sta nella grandezza di chi ci circonda compiendo i piccoli gesti come Voi e questi genitori coinvolti con i loro figli nella serata sono la risposta al riuscire a dare un sorriso ai bambini, come Voi ridate luce alle piccole e grandi creature compiendo nella semplicità le cose che loro amano fare.

“A modo tuo di Elisa”, la canzone finale della serata, verrà cantata dai più piccoli con i grandi uniti a loro: le strofe saranno cantate dagli adulti mentre i ritornelli dai piccini, ma in prima persona (non “a modo tuo andrai a modo tuo” ma “a modo mio andrò a modo mio”). Le strofe sono un po’ le paure dei genitori, il ritornello la risposta che un bambino dà, perchè vuole fare da solo o comunque ragionando con la sua testa.

Queste mani sono di Chiara e Lorenzo. Chiara è stata la maestra in questi 6 anni dei Nati Liberi e Lorenzo è il suo bimbo e ora ha un anno e mezzo

Nel concerto del 10 marzo ascolteremo i seguenti brani:
– Lode al nome tuo
– Danza la vita
– Alza le braccia apri il tuo cuore
– Il canto dell’amore
– Madre dolcissima
– Come ti ama Dio
– La legge della vita
– Halleluja di Coehn
– Thousand years
– A modo tuo

Ogni brano sarà presentato con delle frasi che cercheranno di sensibilizzare nell’ascolto il senso delle parole.

A presentare la serata sarà il primo cittadino di Granze, ma sarà presente anche il sindaco di Sant’Elena. Ad entrambe le amministrazioni comunali verrà rivolto l’invito a partecipare con tutte le associazioni che sono collegate al comune ed a realtà come Avis e/o Aido. Tutto questo perchè più siamo e meglio è; più riusciamo a donare e più possibilità ci sono per Voi di fare qualsiasi cosa si renda più necessaria di altre.

Grazie per questa possibilità che donate a me, Diletta, le nostre famiglie ed a tutte le nostre comunità.

Francesca

s