Quando i libri uniscono i cuori

Quando i libri uniscono i cuori

“I libri possono unire i cuori e un bel racconto può sciogliere il ghiaccio”: è forse questa la frase che ci è rimasta più impressa di questa intervista che abbiamo realizzato con Claudia e Daria della Biblioteca di Campodarsego. Due nuove amiche di Puzzle, che hanno pensato ad una bellissima iniziativa solidale nella loro biblioteca, o come la chiamano loro “un gesto rivoluzionario” a sostegno della nostra Associazione.

Con “Rigioco e rileggo” Claudia e Daria ci aiuteranno a rendere speciale il Natale dei piccoli pazienti della Chirurgia Pediatrica: dal 13 novembre all’11 dicembre 2019 sarà possibile portare in dono alla Biblioteca di Campodarsego un gioco o un libro in buono stato per bambini o ragazzi, accompagnandolo con un bigliettino in cui è scritto perchè il libro o gioco è “speciale per te”. Tutti i libri e giocattoli raccolti verranno poi venduti dalla nostra Puzzle’s Crew durante il nostro “Rigiocattolo Puzzle”.

Ringraziamo di cuore Daria e Claudia che, come noi, si impegnano a diffondere l’importanza della solidarietà e del volontariato ai più piccoli e vi invitiamo a conoscerle leggendo la nostra intervista.

Grazie!

————

Ci raccontate qualcosa della Biblioteca di Campodarsego?
La nostra è una Biblioteca di recente ristrutturazione, con grandi sogni! Ci piacerebbe che chiunque entrasse, trovasse un luogo accogliente, ben fornito di libri, ma soprattutto condividesse questi nostri sogni. Ci piace pensare che anche un semplice gesto possa innescare un cambiamento nel modo di pensare e di vivere odierno, tutto volto al consumismo, al possesso e all’apparenza. In una biblioteca il libro non si compra, ma lo si condivide con chi l’ha letto prima di noi e lo leggerà dopo di noi. Questo spirito di condivisione speriamo di riuscire a trasmetterlo a tutte le persone che frequentano la nostra struttura.

Avete realizzato un bellissima iniziativa a sostegno della nostra Associazione, ci raccontata come è nata l’idea?
Siamo convinte che una biblioteca abbia un ruolo sociale importante. Così da qualche anno tentiamo di rendere la nostra utenza sensibile a situazioni di cui veniamo a conoscenza. La nostra è una struttura pubblica e, in quanto tale, ci sembra doveroso farci portavoce di chi sta affrontando un momento di difficoltà.

Cosa vi ha spinto a coinvolgere i bambini nella raccolta giochi e libri usati?
Ci ha spinte l’idea che privarsi di qualcosa, in un momento storico di puro egoismo, per donarla a qualcuno, sia un messaggio importante e un gesto bello e ‘rivoluzionario’.

Qual è stata la risposta e la partecipazione dei ragazzi a questa iniziativa?
Per il momento buona. Vediamo nei prossimi giorni!

Quanto è importante spiegare ai più piccoli  il valore della solidarietà?
Solidarietà è un concetto talmente importante che a volte sembra più grande di noi. Ma se concretizzato nei piccoli gesti, speriamo possa diventare parte della nostra vita quotidiana. L’esempio che una biblioteca può dare è il modo migliore per spiegarlo agli altri.

Che obiettivi vi ponete dalla collaborazione con Associazione Puzzle?
Ci poniamo l’obiettivo di darvi una mano nel vostro operare.

Qual è il più grande insegnamento che i bambini vi trasmettono?
Pensiamo che i bambini siano dei piccoli grandi maestri. La loro capacità di stupirsi delle piccole cose e la loro gioia di vivere ci possono dare la forza di vedere il lato positivo di ogni situazione. Da loro non possiamo che imparare a risolvere qualsiasi piccolo conflitto quotidiano con un sorriso e con disarmante semplicità.

Grazie della vostra collaborazione!

I libri possono unire i cuori e un bel racconto può sciogliere il ghiaccio.

Claudia e Daria
Biblioteca di Campodarsego

s