Unicorni, principesse, draghi e cavalieri invadono la Chirurgia Pediatrica!

Unicorni, principesse, draghi e cavalieri invadono la Chirurgia Pediatrica!

I nostri blitz sono sempre super carichi di energia, entusiasmo e grandi preparativi, perché ogni dettaglio deve essere perfetto! Caterina, la nostra Presidente oggi ci svela qualche retroscena dei preparativi e condivide con noi la prima esperienza da “blitzatore” di Nicolò nelle vesti di un prode cavaliere. Come sempre ne leggerete delle belle, ma soprattutto delle buone! Perché i cuori di chi ci sostiene anche in queste scorribande è gigante.

————
Questa volta hanno assecondato tutti i desideri della Presidente 🤪 …come mi chiamano ormai in tanti…
Facciamo un blitz con gli unicorni? Solo unicorni, principesse, draghi e cavalieri?  Sì, Pres…lo facciamo!

Ed ecco fatto si è scatenato un putiferio…del tipo, AL MIO VIA SCATENIAMO L’INFERNO…piovevano pigiamoni da unicorno da tutte le parti…Ilaria aveva anche il suo da principessa su unicorno “gonfiabile”…no dico, avete capito??? G O N F I A B I L E…mi girano la colonna sonora “La canzone dell’unicorno” che diventa il tormentone dell’intero mese che precede il nostro blitz del 30 gennaio.

Che ridere…ci mettiamo così tanta passione a preparare questi momenti in chirurgia pediatrica che oramai è diventata davvero la nostra missione mensile: scegliamo il tema, cerchiamo i palloncini adatti, i tatuaggi da fare ai bambini, trucchi e parrucchi…andiamo in cerca in internet e più cerchiamo e più ci vengono idee, anche per i blitz futuri.

Arriviamo in reparto in fibrillazione ma con ben chiaro che dovremo essere belli, simpatici e colorati…e la nostra mission è sempre la stessa: STRAPPARE SORRISI!

E’ bellissimo l’entusiasmo che i ragazzi ci mettono…dal momento in cui li convoco a diverse ore dopo aver fatto il blitz. Ci scriviamo, ci consigliamo, ridiamo, aggiungiamo idee, portiamo accessori e trucchi che troviamo nelle nostre case o che gli amici ci prestano…mi mandano foto dall’Ikea perché hanno trovato draghetti e unicorni, fanno screenshot di idee che trovano in rete…vogliono, ogni blitz che passa, essere sempre più fighi!!!

…e mi contattano in tanti, privatamente, per chiedermi come si può partecipare, se si può partecipare…ormai ho una lista infinita di “animatori” che vorrebbero portare il loro sorriso in reparto!

Questa volta a contattarmi è stato Biso! Che forte…è stata la prima volta per lui…e l’ha riassunta così:
“La felicità è il sorriso di un bambino, il respiro di sollievo dei genitori, per me la felicità si è appena fatta vedere, perché la felicità è tutto quello che potevo dare, ma che non ho mai dato, è mettere prima gli altri e poi te stesso. Il blitz è stata un’esperienza che mi conserverò nel cuore e soprattutto mi ricorderà di avere sempre il sorriso, perché c’è sempre chi sta peggio di noi e che ha bisogno di qualcuno che lo faccia stare meglio!”. Grazie Nicolò Bissacco!

s