Puzzle for Missione Rudolph!

Puzzle for Missione Rudolph!

Che Associazione Puzzle e Junior Camp siano due realtà che collaborano da anni oramai è cosa nota!

Spesso vi abbiamo parlato di loro, spesso avete visto foto e video con i nostri volontari e quelli di JC che insieme facevano delle cose bellissime! Questi giovani ragazzi hanno aiutato Puzzle in tanti eventi: erano presenti ai Puzzle’s Day, ai Rockids, ai blitz in reparto, nelle nostre bancarelle “Rigiocattolo”, mentre noi siamo stati presenti ai loro centri estivi, organizzando laboratori sulla solidarietà e testimonianze su quello che chiamiamo, sia noi che loro, il BENE FATTO BENE!

Ora siamo qui a parlarvi ancora una volta di loro e dell’idea meravigliosa che hanno avuto…la MISSIONE RUDOLPH!

Ma prima di farci raccontare come è nata questa bellissima iniziativa, vogliamo DIRE GRAZIE!

Grazie a tutto il Team di Junior Camp, a Davide, Laura, Sara, Giulia, Andrea, Riccardo e Filippo.

Grazie anche a tutti coloro che hanno donato i loro giocattoli in questi anni per il reparto e per il “Rigiocattolo”, giocattoli che abbiamo pensato di destinare a questo nuovo progetto per non lasciarli imballati in un magazzino in attesa di poter realizzare i nostri magnifici banchetti con la Puzzle’s Crew! Solo così possiamo continuare a donare un sorriso a bambini meno fortunati.

Un grazie in particolare ai bambini della Scuola dell’Infanzia di Pianiga, che con tanta cura e affetto ci hanno davvero coperto di giocattoli!

Ed ora, botta e risposta con Laura, che ci racconta per filo e per segno tutti i segreti della Missione Rudolph!

1. Come nasce l’idea della Missione Rudolph?
Missione Rudolph nasce come iniziativa di Junior Camp per salvare il Natale di tante famiglie che quest’anno non potranno permetterselo. L’iniziativa, patrocinata dal Comune e dalla Provincia di Padova, apre quindi le porte a quanti vogliano aiutare in questo momento difficile  con un piccolo ma importantissimo gesto che può fare la differenza.

2. Come si può aderire a questa Missione natalizia?
Si possono regalare giocattoli, usati o nuovi, nei vari punti di raccolta istituiti grazie alla collaborazione di moltissime realtà padovane. Grazie alla passione di questi giovani, è stata messa in moto una vera e  propria rete di volontariato che coinvolge tutta la città di Padova e provincia. Sono decine le società sportive e le associazioni che hanno aderito, mettendo a disposizione le proprie strutture per la raccolta dei giocattoli e divulgando con i propri mezzi l’iniziativa, contribuendo così a creare grande solidarietà, collaborazione attiva e sinergia con tutta la città.
Nel sito dell’associazione Junior Camp sarà possibile individuare tutti i punti di raccolta dei giocattoli, e si potrà inoltre accedere all’iscrizione per partecipare in prima linea alla raccolta dei giochi.

3. Quale scopo vi prefiggete?
Lo scopo è quello di allietare il Natale di numerose famiglie in difficoltà e di poter donare sorrisi a tanti bambini. Desideriamo che tutti i bambini padovani possano trovare un regalo sotto il loro albero! Crediamo sia fondamentale, in particolar modo quest’anno, lanciare messaggi positivi per sostenere lo spirito natalizio! Nonostante le mascherine, le restrizioni,  il distanziamento, dobbiamo rimanere uniti e sostenerci l’un l’altro.

4. Sappiamo con in questo periodo va tutto sanificato, soprattutto giochi usati. Come vi siete organizzati per questo aspetto?
I giocattoli raccolti verranno sanificati mediante l’utilizzo di dispositivi ad ozono per garantire il rapido abbattimento della carica batterica e virale al 100% e regalati alle famiglie padovane in difficoltà. Per garantire il rispetto dell’ambiente ciascun giocattolo verrà inoltre confezionato utilizzando carta e nastri riciclati.

Quindi, tutti pronti per partecipare alla Missione Rudolph e a regalare un po’ di magia del Natale?

s